Comitato di valutazione triennio 2019/2021

Il comma 129 della legge n. 107/2015 ha novellato il Comitato per la valutazione dei docenti, prima disciplinato dall’articolo 11 del D.Lgs. 297/1994.

Il Comitato per la valutazione dei docenti dura in carica per il triennio 2018/19, 2019/20, 2020/2021.

Composizione

Il Comitato per la valutazione dei docenti è composto da:

- il dirigente scolastico, che lo presiede;

- tre docenti dell’istituzione scolastica, di cui due scelti dal collegio dei docenti e uno dal consiglio di istituto;

- un rappresentante degli studenti e un rappresentante dei genitori, scelti dal consiglio di istituto;

- un componente esterno individuato dall’USR competente per territorio.

Compiti

Il Comitato per la valutazione dei docenti è chiamato a svolgere i compiti seguenti:

- individuazione dei criteri per la valorizzazione dei docenti, sulla base di di quanto indicato nelle lettere a), b), e c), punto 3, del comma 129 della legge 107/15;

- espressione del parere sul superamento del periodo di formazione e di prova per il personale docente ed educativo; in sede di valutazione dei neoassunti il comitato è composto dal dirigente scolastico, che lo presiede, dai docenti scelti dal collegio dei docenti e dal docente scelto dal consiglio di istituto ed è integrato dal tutor del neo immesso;

- valutazione del servizio, di cui all’art.448 del D.lgs. 297/94, su richiesta dell’interessato, previa relazione del dirigente scolastico; in tal caso il comitato opera con la presenza dei genitori e degli studenti; se la valutazione riguarda un membro del comitato, questi verrà sostituito dal consiglio di istituto;

- riabilitazione del personale docente, di cui all’art.501 del D.lgs. 297/94.


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.