The World at home!

Anche per l’anno scolastico 2018/2019, l’Istituto Linussio ha aderito al Progetto “Educhange,  parte dell’ampliamento dell’offerta formativa della nostra scuola da quattro anni ormai. L’esperienza, appena conclusasi, è stata, anche quest’anno positiva e, come sottolineano le docenti referenti del progetto prof. Odorico, Toffoli e Travagin, può essere definita “singolare” rispetto alle precedenti.

Considerato il successo del progetto e la sua ricaduta sulla formazione didattica e umana dei nostri allievi,  le docenti hanno deciso di richiedere all’associazione organizzatrice Aiesec  ben due “volontari” stranieri.  Ecco dunque che la nostra scuola ha “aperto” le porte, sull’onda dello spirito di internazionalizzazione che la sta contraddistinguendo negli ultimi anni, a Nikita, ragazzo ucraino e Chen, ragazza cinese.

Entrambi hanno trascorso 6 settimane nella nostra scuola, ospitati da due gentili colleghe e da famiglie di nostri allievi.

Rispetto alle esperienze precedenti, si può sottolineare la giovane età di entrambi i volontari che, in qualche modo, ha creato una maggiore intesa con i nostri allievi.  Due giovani di 20 anni appena, al loro secondo anno d’università, che hanno deciso di aderire al progetto “Educhange, progetto di mobilità studentesca, grazie al quale hanno potuto scoprire la nostra bella regione sotto svariati punti di vista ma, soprattutto, hanno potuto “raccontare” ai nostri allievi il loro mondo fatto di tradizioni, usi e costumi diversi da quelli italiani. Un vero e proprio scambio di “culture” che è avvenuto grazie alla lingua inglese, unica lingua di “interazione” tra Nikita, Chen e i nostri allievi. Pertanto, grazie agli  interventi dei volontari nelle varie classi dell’istituto, si sono potuti perseguire obiettivi importanti quali quello didattico- educativo, grazie alla conoscenza di un mondo diverso dal loro e il rispetto verso lo stesso, senza perdere di vista l’obiettivo più propriamente linguistico.

Quest’anno le docenti, considerate le numerosi classi di cui si compone il nostro Istituto, hanno programmato gli interventi assegnando a Nikita e Chen specifici indirizzi di studio, tenendo anche conto del loro percorso di studi e la formazione personale

Chen, studentessa di Giurisprudenza, proveniente da Pechino, è intervenuta nelle classi del Liceo Scientifico, Istituto Tecnico Economico e Professionale per i Servizi Commerciali. Sono stati trattati argomenti quali il sistema d’istruzione in Cina, l’economia, il sistema politico, il cibo, letteratura cinese,  festività e, più in generale,  sono state puntualizzate le differenze sociali e culturali che hanno permesso ai nostri allievi di riflettere sulle “diversità”, importanti per accrescere la loro visione del mondo e, anche, per sviluppare capacità di analisi e di giudizio.  L’intervento di Chen è terminato con una presentazione da parte dei nostri studenti di alcuni aspetti tipici della cultura italiana, rigorosamente in lingua inglese!.

Nikita, studente di scienze informatiche proveniente dall'Ucraina, ha interagito con allievi di tre diversi indirizzi - l'IPSC per l'enogastronomia e l'ospitalità alberghiera di Codroipo, l'IPSIA Ceconi di Codroipo e l'IPA di Pozzuolo. Nikita ha proposto interessanti interventi e si è dedicato al progetto con passione e voglia di imparare e di migliorarsi, stimolando gli studenti a fare altrettanto e ad incuriosirsi per una diversa realtà. Ha stabilito, fin dall'inizio, un rapporto personale ed umano molto forte con tutti gli studenti, con i quali ha condiviso tematiche relative agli indirizzi di studio e aspetti di cultura, civiltà, realtà politico-sociale e ambientale. Ha inoltre trascorso giornate coinvolgenti di esperienza pratica presso i laboratori di cucina e di sala di Zompicchia. In queste occasioni ha svolto attività culinarie, sperimentando e realizzando ricette tipiche italiane ed ucraine. L'ultima giornata di permanenza presso il nostro istituto si è conclusa con un momento conviviale durante il quale Nikita ha presentato un video in cui ha riassunto i momenti significativi dell'esperienza maturata a Codroipo. La sua presenza ha rappresentato una magnifica opportunità di crescita.

A conclusione di questa esperienza, le docenti referenti danno appuntamento con il progetto Educhange al prossimo anno scolastico sperando di accogliere altrettanti studenti volontari e … chissà da quale parte del mondo arriveranno! Per il momento ci lasciamo ricordando tutti i volontari delle precedenti esperienze:  Ahmed dall’Egitto, Bay dalla Cina e Gabriel dal Brasile con i quali, grazie ai social network, studenti ed insegnanti hanno mantenuto contatti d’amicizia e di condivisione d’esperienze.

Un ringraziamento particolare alle famiglie ospitanti che hanno collaborato con tutti noi e contribuito al successo di  questa bella esperienza!.

Al prossimo anno!

 Le referenti del progetto

Prof. Odorico, Toffoli, Travagin


Pubblicata il 11 marzo 2019

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.